Biathlon: il poligono è una roulette!

La staffetta di Biathlon è una gara in cui 4 atleti di una stessa nazione effettuano ognuno tre giri di un circuito (circa 7 km), fermandosi a sparare al poligono al termine dei primi due (una volta da terra e una seconda in piedi). Se non si fanno errori si può proseguire normalmente sugli scii, altrimenti si devono fare tanti giri di penalità in un ovale di 150 metri quanti gli errori commessi, perdendo di fatto almeno una ventina di secondi a giro.
Al poligono si devono centrare 5 bersagli, tuttavia nella gara di staffetta si hanno più colpi in quanto è prevista una ricarica, che credo equivalga ad avere 15 spari in tutto.

in rimonta la nostra Karin Oberhofer

Quella di domenica è stata una giornata in cui lo spirito del biathlon è stato particolarmente duro nei confronti della Nazionale Italiana. Ad Anterselva si tenevano le gare di staffetta femminile e maschile, e con l’amico Federico siamo stati a bordo pista a tifare per le nostre due squadre (il racconto del nostro week-end).

Se la staffetta femminile sta facendo grandissime cose quest’anno, tanto da essere in testa alla speciale classifica di Coppa del mondo, domenica nella tappa italiana è venuto a mancare il podio per…meno di un secondo! Dopo le buone prove di Lisa Vittozzi, Karin Oberhofer e Federica Sanfilippo, una fortissima Dorothea Wierer è riuscita a recuperare terreno sulle prime, tuttavia per pochi decimi non è riuscita ad agganciare il terzo posto nel finale. E così le nostre bravissime ragazze sono finite quarte. Peccato.

Ancor più “drammatico” l’epilogo della staffetta maschile. Nella categoria degli uomini non siamo propriamente tra i migliori: nel ranking dovremmo occupare la decima posizione mondiale, più o meno. Talvolta però riusciamo a fare bene, nel recente passato una staffetta siamo riusciti anche a vincerla. Pertanto ritrovarsi a metà gara in prima posizione era qualcosa di clamoroso! Non riuscivamo a crederci! Lukas Hofer passava per primo, davanti ai fortissimi russi, tedeschi e norvegesi.
Sarà stata la tensione di ritrovarsi in testa nella gara di casa, sarà il non essere ancora un biathleta maturo, fatto sta che il nostro terzo frazionista Giuseppe Montello ha commesso 4 errori al poligono, ritrovandosi così a perdere un paio di minuti rispetto ai concorrenti diretti, che non hanno commesso errori al tiro. Le speranze di un inaspettato podio maschile ad Anterselva sono sfumate. Pazienza. Questo è il poligono: una roulette. Bellissimo sport il biathlon, dove fino alla fine tutto è possibile e tutto può ribaltarsi, non facciamo drammi! Montello si rifarà, forza e coraggio.

I due filmati in slow-motion spero siano di tuo gradimento! :-)

 Lukas Hofer transita in testa alla gara!

Share

Un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *