Blake Griffin schiaccia, e la KIA fa canestro

Come sempre gli americani sono il top quando c’è da unire sport e spettacolo. L’ultimo All Star Game ha visto la consueta esibizione dei migliori schiacciatori della Lega NBA nell’appuntamento imperdibile dello “Slam Dunk Contest”, e quest’anno il fenomenale Blake Griffin si è superato, celebrando l’annunciato successo nella competizione di schiacciate saltando un’automobile.
Essendo sponsor della NBA, l’automobile utilizzata era una KIA, che ha ricevuto un massiccio ritorno di immagine: è difficile quantificare quanto questa iniziativa inciderà direttamente sulla vendita di auto del marchio coreano, tuttavia è logico aspettarsi benefici nel lungo termine.

Chiunque sia appassionato di basket non potrà non vedere questo filmato, e lo rivedrà quando vorrà in YouTube: è un effetto che non va ad esaurirsi in questi giorni, ma che avrà i suoi benefici anche nel lungo termine. Questo anni fa non capitava, in quanto è con internet ed il web che i contenuti sono diventati disponibili, condivisibili e ad accesso illimitato nel tempo. Su questa condizione poggia anche la teoria della long tail, in italiano della “coda lunga“, che viene utilizzata per spiegare il modello di business di alcune aziende operanti con successo nel web.

E’ anche con questo tipo di eventi che lo sport resta un canale privilegiato per chi voglia investire parte del proprio budget destinato al marketing, come ben spiegavamo per il caso di Ask.com, sponsor della Nascar.

Share

Un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *