Il Calcio del Futuro secondo HTC

E’ una notizia che riprendo da Webnews e che si riallaccia alla perfezione con il post sul tecnico del futuro che abbiamo pubblicato il mese scorso: HTC, in collaborazione con l’agenzia Futurizon, ha provato ad immaginare come sarà il calcio del futuro.

Dopo il ruolo di tecnico anche il “giuoco del calcio” si appresta ad essere oggetto di innovazioni tecnologiche che stravolgeranno l’azione in campo da qui al 2040, tra sensori biometrici e dispositivi indossabili.

Il calcio del futuro, dal 2020 al 2060

Ecco la previsione di HTC e Futurizon, elencando le tappe principali di questa evoluzione tecnologica.

  • 2020: Telecamere regolarmente integrate nelle divise dei calciatori;
  • 2025: sensori di impatto e accelerometri integrati nei palloni e nelle scarpe dei calciatori;
  • 2025: dispositivi per la realtà aumentata disponibili per gli arbitri e i guardalinee;
  • 2030: mini-telecamere a forma di insetto seguiranno le azioni di gioco;
  • 2035: l’allenatore disporrà di informazioni fisiologiche in tempo reale sui calciatori;
  • 2040: i giocatori robot diventeranno d’uso comune;
  • 2045: simulazioni di tiri e di tattiche di gioco utilizzate durante gli allenamenti;
  • 2050: simulazioni sensoriali complete daranno ai fan la sensazione di vivere l’esperienza di gioco;
  • 2055: campionati virtuali con giocatori on-line che si scontreranno in partite “reali”;
  • 2060: i tifosi potranno gestire da remoto giocatori full android.

Fantacalcio… emh, fantascienza?

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *