Ecco Infront Italia: Media Partners cambia nome e punta al futuro

homepage Infront Sports Media

Media Partners è diventata Infront Italia. A distanza di otto mesi dall’annuncio dell’accordo per l’acquisizione del 100 per cento del pacchetto azionario dell’agenzia di sports marketing, con sede a Milano, da parte della società di marketing sportivo Infront Sports & Media, con sede in Svizzera, ieri – 22 maggio 2007 ndr – è stato ufficializzato anche il cambio di nome: uno step necessario per meglio conformarsi all’identità societaria di Infront, ma anche un passo avanti verso la completa integrazione del gruppo. “In solo otto mesi abbiamo ottenuto molti risultati – ha spiegato Marco Bogarelli, precedentemente presidente di Media Partners e ora membro del Board di Infront -. E abbiamo dato prova che l’operazione congiunta aprirà le porte a nuove ed importanti opportunità, sia per i nostri clienti che per il nostro staff.

Ora il gruppo Infront ha il controllo della stragarande maggioranza degli eventi in calendario della Coppa del Mondo di scii. Ma oltre a quella degli sport invernali, esistono altre quattro macro-aree di sviluppo, ovvero gli sport estivi, l’Asia, l’entertainment e la produzione di eventi. La strategia di lungo periodo mira a raggiungere la leadership di mercato in tutti i settori chiave. Da aggiungere anche l’investimento nel gruppo romano FGSPORT, organizzatore del mondiale Superbike, di cui vanta i diritti fino al 2016.

Un altro settore importante è quello del calcio, dove Media Partners si porta in dote i diritti di alcune squadre del campionato italiano, con scadenza nel 2010. In più sono stati appena acquistati i diritti per il marketing della Lazio. Infront, inoltre, può vantare l’esperienza degli ultimi mondiali di Germania, per cui ha ricevuto diversi riconoscimenti, oltre alla gestione dei diritti di alcune squadre della Bundesliga. Per il futuro, si farà molta attenzione al varo della nuova legge sulla distribuzione dei diritti televisivi. Sarà centralizzata è vero, ma la speranza è che il mercato sia il più libero possibile. Le intenzioni di Infront, comunque, sono quelle di avere un ruolo importante anche con il nuovo scenario che si andrà a creare.

Per concludere, anche MP Web cambierà il suo nome in Advanced Media Solutions e sarà il centro organizzativo del Gruppo per la produzione e la distribuzione dei contenuti per i new media. Cosa che già accade per le piattaforme di Tim, Alice e Tre (3HG).

fonte: CORRIERE dello SPORT – 23 maggio 2007

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *