Intelligenza artificiale e Europei di calcio 2016 – Kickoff.ai

Oggi iniziano gli Europei di calcio anche per la nostra Nazionale.

Ho trovato un sito interessante che ospita un progetto di intelligenza artificiale applicato ai risultati delle partite del torneo, Kickoff.ai. Realizzato da dei giovani ricercatori informatici del Politecnico di Losanna, il sistema calcola la probabilità che una squadra vinca il match. Lo fa utilizzando dati raccolti in 10 anni, tra cui il tempo che un calciatore ha trascorso sul campo e le vittorie delle squadre in cui ha giocato.

Ovviamente il bello del calcio, e dello sport, è che non tutto è calcolabile e che gli errori o i colpi di fortuna incidono sul risultato. Il sistema poi non calcola i pareggi, che invece sono piuttosto frequenti nel calcio (circa un terzo dei match finisce in parità).

Non resta che divertirsi a seguire i pronostici. Il sitema calcola anche l’incidenza dei singoli calciatori nel risultato della propria squadra. Insomma, visto che non c’è più il polpo Paul, non ci resta che il solito computer. :-)

Share

Wylab – Incubatore di startup sportive

Da febbraio è attivo Wylab, Sports Tech Business Incubator. Un incubatore di impresa per lo sviluppo di start up attive nel settore dello sport: l’obiettivo è aiutare i giovani con buone idee a realizzarle, diventare “grandi” e camminare da soli.

Antonio Gozzi (attivo nel settore siderurgico ma anche presidente dell’Entella Calcio) si è impegnato finanziariamente per creare Wylab: “Chiavari – dice – è uno dei luoghi più vivibili d’Italia. È bella, è in Riviera, è connessa. Attirerà molte realtà da fuori. Abbiamo costituito un gruppo di imprenditori disposti a rischiare qualcosa per scommettere su giovani promettenti. La struttura c’è, ora dobbiamo farla funzionare“. L’investimento per la struttura è stato di 600 mila euro, i costi di gestione annui sono valutati in 300 mila euro.

Il progetto WyLab nasce dalla fortunata storia che lega il sottoscritto ad alcuni amici e ad Antonio Gozzi, il primo a credere anni fa in Wyscout – racconta Matteo Campodonico, fondatore di WyScoutquesta esperienza, diventata un punto di riferimento per molti ragazzi, ci ha consentito di sviluppare una conoscenza molto estesa delle applicazioni digitali integrate allo sport. Ecco perché abbiamo pensato a un incubatore “sports tech”: fornire un contributo concreto ai giovani che si presenteranno da noi sarà molto più facile”.

Wylab sorge a Chiavari nelle aule ristrutturate dell’ex liceo Delpino. Ha attrezzato 1500 metri quadrati con 150 scrivanie a disposizione per nuove imprese e coworking. Il centro appena inaugurato è aperto 24 ore su 24.

Leggo che i progetti arrivati all’attenzione di Wylab sono stati diversi, anche dall’estero. La prima selezione dei progetti nel settore dello sport è stata fissata per il 18 marzo scorso. I proponenti hanno avuto venti minuti di tempo per convincere un gruppo di imprenditori a investire su di loro. Se la risposta sarà positiva inizierà la “fase due”, per quattro mesi il progetto sarà accompagnato da esperti messi a disposizione dalla struttura, un tutoring necessario per testare la validità dell’idea.

In bocca al lupo a tutti, e il mio personale benvenuto a Wylab!

Share

Il primo corso di Certificazione sulla Match Analysis

Finalmente anche in Italia un altro passo importante verso il riconoscimento della figura del “Match Analyst” di calcio. Si è tenuta lunedì 28 e martedì 29 Aprile, a Coverciano presso la Sala Congressi del Museo del Calcio, la prima parte del corso di “Match Analysis” organizzato da SICS, azienda di Bassano del Grappa che da anni opera in questo ambito fornendo servizi specifici ai principali club professionistici. Il corso fornisce ai partecipanti le competenze necessarie per affrontare l’esame di Certificazione denominato “SICS video analista tattico” e darà diritto tra l’altro all’utilizzo di software professionali sviluppati dalla SICS.

Ne parliamo con Michele Crestani, che oltre ad essere alla guida di SICS è anche uno dei docenti del corso.

Per quale motivo avete pensato di organizzare questo corso ?

Molte società calcistiche ci chiedevano da tempo di formare delle persone da inserire nello staff tecnico per aiutare l’allenatore nel compito ormai comune ma molto specifico di analizzare la propria partita o per preparare l’incontro con il prossimo avversario.

Al momento la FIGC non riconosce la figura del Video Analista, anche se l’importanza del ruolo è testimoniata dall’inserimento di ore sulla Match Analysis, con docenti forniti da SICS, nei corsi organizzati dal Centro Tecnico di Coverciano per Allenatori Uefa A e Uefa Pro.

Nell’attesa che la Federazione riconosca ufficialmente il ruolo di Video Analista o più in generale di Match Analyst, abbiamo pensato di creare un albo di professionisti del calcio che abbiano competenze certificate dalla partecipazione a un corso (a numero chiuso e riservato a Allenatori in possesso di diploma Uefa B) e dal superamento di un esame, che non sarà di certo banale.

Per questo primo corso, dal Centro Tecnico di Coverciano e da AIAC (Associazione Italiana Allenatori di Calcio) abbiamo avuto una piena collaborazione e supporto testimoniati anche dall’intervento di saluto rivolto ai corsisti da Paolo Piani, Segretario e responsabile del Centro Tecnico di Coverciano. Per la prossima edizione, che dovrebbe tenersi nel mese di Ottobre 2014,  prevediamo di avere il patrocinio dell’AIAC.

Quali materie vengono trattate al corso?

Le materie del corso sono tre: “La tecnologia al servizio della Match Analysis” che sarà la mia materia, “Tattica calcistica” (con un docente come Maurizio Viscidi, vice coordinatore Figc delle Nazionali Giovanili Italiane e allenatore Uefa Pro), infine “VideoAnalisi, parte pratica e operativa” con Antonio Gagliardi Match Analyst Figc della Nazionale Italiana e Allenatore Uefa B. Il corso si concluderà il 6 Maggio con l’esame di Certificazione e la successiva pubblicazione dell’elenco dei corsisti certificati.

L’ammissione al corso prevedeva dei prerequisiti ?

Come dicevo è stato richiesto un diploma di Allenatore Uefa B per garantire una omogeneità di conoscenze sugli argomenti tecnico tattici affrontati. Il corso è di tipo teorico-pratico i partecipanti devono  portare un proprio pc, di tipo notebook, ed è richiesta una buona capacità operativa con il computer, che è comunque il fondamentale strumento di lavoro dell’analista video. Ai corsisti viene data in uso una licenza del programma  VideoMatch, un software molto semplice ed intuitivo da utilizzare, pur essendo completo ed efficace sia per le necessità del mondo professionistico sia per quello dilettantistico. Ai corsisti viene inoltre insegnato l’utilizzo di un programma per la creazione di esercitazioni su campo denominato SuperSchemi.

Quali sono le prospettive occupazionali per chi consegue il titolo?

Il corso ha sostanzialmente due target: ci sono gli allenatori che sono già impegnati a livello dilettantistico e vogliono aumentare le proprie competenze, aggiungendo la Match Analysis e la video analisi al loro bagaglio tecnico. Molte squadre di Serie D, ma anche di Lega Pro, non hanno le risorse per poter inserire un video analista dedicato alla Match Analysis nel loro staff, dunque è auspicabile che questi allenatori riescano in maniera autonoma a organizzarsi per la video analisi. L’altro importante target sono quegli allenatori che vogliono intraprendere la carriera di analista e provare ad entrare in uno staff professionistico, vista la tendenza ormai diffusa soprattutto tra i club di Serie A e B di integrare nello staff una figura specifica come quella del video analista tattico. Siamo convinti che il livello dei docenti, la qualità del corso e l’esperienza di Sics nel campo della Match Analysis possa garantire il successo di questa iniziativa (il corso è a numero chiuso, ndr).

Qual’è la settimana tipo di un Match Analyst in un club sportivo?

Considerando la partita domenica come uno standard (anche se non è più così), la settimana tipo del video analista potremmo riassumerla così: domenica sera e lunedì mattina analisi video della propria partita, martedì analisi video dell’ultima partita giocata dagli avversari, dal mercoledì la testa del videoanalista sarà già all’avversario che si affronterà fra due settimane con la video analisi di partite precedenti.

Un saluto a tutti i lettori di SPORTeMULTIMEDIA.net !

Share

Sito ufficiale dell’Italia a Sochi 2014

E’ stato pubblicato oggi dal CONI il sito web dedicato alla squadra azzurra che parteciperà alle prossime Olimpiadi Invernali di Sochi 2014. Mancano 24 giorni all’inizio delle competizioni.
Questo invece il canale YouTube ufficiale.

Quello che puoi vedere nel filmato è invece un videogioco vecchissimo, “The Games: Winter Challenge“: io ci giocavo alle medie da un compagno di classe dotato di un PC 286 (eravamo nel 1994, 20 anni fa!) e non riuscivo mai a fare granché. Ricordo ad esempio che nella gara di pattinaggio finivo sempre a sbattere, l’atleta andava via per la tangente e poi addosso sulle sponde! A quanto pare anche al giocatore che ha poi messo questo filmato su YouTube capitava la stessa cosa. Era proprio programmato male! Uno dei primi videogiochi sportivi che ricordi. :-)

Share

Il tiro a canestro perfetto

Sta per prendere il via l’Europeo 2013 di basket, che si terrà in Slovenia. La Nazionale azzurra si presenta all’appuntamento priva di alcune pedine importanti, su tutti le due ali NBA Gallinari e Bargnani. E mi sembra di capire che anche il sempre utile Mancinelli non sarà del torneo. Comunque speriamo che i nostri ragazzi facciano bene, non sarà facile ripetere quanto visto nel 1999 in Francia.

Stavo allora cercando qualche filmato interessante di pallacanestro, e mi sono imbattuto in questa presentazione di un guanto in grado di analizzare la tecnica di tiro: la californiana Vibrado ha sviluppato un guanto con accelerometri sul bicipite, avambraccio, e sulla mano. Questi sensori lavorano assieme per tracciare il movimento del braccio e lo comparano al movimento idelae, tutto questo per vari tiri. Il guanto fornisce un feedback istantaneo avvalendosi di luci e suoni incorporati e inoltre registra la performance su di un computer per una dettagliata analisi a posteriori. Sembra utile a giocatori e allenatori quindi :-)

Il sistema calcola anche l’arco del tiro, che aiuterà molto durante i tiri liberi e quei movimenti che richiedono una maggiore accuratezza.

Share
1 2 3 5